Ci sono momenti magici, che i genitori e i bambini vivono insieme. Come leggere un libro, o passeggiare in un parco mano nella manina. Ma, soprattutto, ad essere magici sono i dialoghi. Quelli che mamma e papà hanno con i loro bimbi. Ed è proprio al dialogo, che il libro di Matteo Bussola – professione fumettista – è dedicato. “Notti in bianco, baci a colazione” è una raccolta tenera e dolcissima, a tratti esilarante e sempre un poco buffa, delle conversazioni che papà Matteo ha avuto negli anni con le sue tre figlie.
Leggendolo si ride, ci si commuove e ci si riconosce. Perché ogni bambino, quei discorsi, li fa. Con i genitori, con i fratelli e le sorelle maggiori, con i nonni, con gli adulti che incontra. A volte facendo nascere un sorriso, a volte cogliendo di sorpresa. Ecco quindi che, il modo migliore per godersi “Notti in bianco, baci a colazione”, è leggerlo con i propri figli, seduti sul divano. Specie se sono un po’ cresciuti, per sorridere insieme a loro di quando – piccolini – ci stupivano con le loro intuizioni e con le loro domande. E per aggiungere dolcezza alla dolcezza, non c’è cosa migliore che accompagnare la lettura con una bottiglietta di Trinketto, la buonissima e originale caramella liquida. Che è lì, ovunque c’è un bambino.